lunedì 16 marzo 2015

- 7 giorni


Oggi mancano solo 7 giorni, una settimana.

Stamattina è stata bella pesantina, ma ne è valsa la pena perché mi hanno detto un sacco di cose belle che riguardano la mia cucciola.
Una cosa sola mi ha rattristato parecchio ma ve la racconto dopo.

Alle 7:30 ho fatto il terzo monitoraggio, all'inizio Alice stava dormendo e faceva solo movimenti durante il sonno, ma è bastato mettermi di fianco seduta sulla poltrona che si è mossa un sacco di volte. 
La dottoressa ha detto che il montoraggio è stato perfetto.

Alle 9:30, dopo due belle ore di attesa in corridoio seduta su delle sedie in ferro scomodissime, ho fatto l'ecografia di controllo. La dottoressa ha misurato i flussi, ovvero l'ossigenazione del sangue che collega me alla piccola, ha controllato il cuore e la quantità di liquido amniotico.
L'eco è durata mezz'oretta perché la specializzanda non conosceva bene l'ecografo, ma è stata molto gentile perché mi ripeteva spesso che andava tutto benissimo e che era solo lei che non trovava i tasti giusti da premere...la mia schiena però soffriva tantissimo perché i lettini degli ambulatori sono stretti e durissimi.
Tutto benissimo comunque.

Alle 11:00 ho fatto il consulto con l'anestesista in preparazione al parto.
Per fortuna mi sono ricordata di chiedere alla dottoressa del monitoraggio cosa avrebbero fatto domenica pomeriggio prossimo durante il mio ricovero pre-cesareo e siamo entrati in discorso anestesia, perché aveva preso per assodato che avessi già fatto il consulto con gli anestesisti..e invece si erano dimenticati di farmelo fare. Per fortuna l'anestesia dorsale l'avevo già fatta l'anno scorso per l'ultimo cesareo e quindi sapevo già parecchie cose!!!
L'anestesista mi ha fatto un sacco di domande, mi ha fatto firmare il consenso e mi ha spiegato velocemente come agisce l'anestesia. Gli ho detto che ho il fibrinogeno alto, la mia ginecologa mi ha detto di dirglielo (vi ricordate che ero un pò preoccupata per il valore alto??) e mi ha detto che è meglio sia alto perché così evitiamo di sicuro emorragie e il mio corpo fa alzare il valore perché per me è giusto così.

QUINDI TUTTO BENISSIMO..ADESSO HO APPUNTAMENTO GIOVEDI' PER L'ULTIMO MONITORAGGIO E L'ULTIMA ECOGRAFIA DI CONTROLLO.

E ora vi racconto cosa mi ha turbata questa mattina.
Durante l'attesa dalle 8:00 alle 9:30 ho conosciuto una coppia seduta in fianco a me che stava aspettando di fare l'ecografia morfologica con la dottoressa che segue me. Proprio una bella coppia davvero, ho chiacchierato parecchio con loro, ci siamo raccontati molte cose come se ci conoscessimo da tanto tempo. Si è creato un bel feeling. 
Lui è pugliese trasferito al nord per amore di lei, fa il carabiniere ed è un ragazzo legato alle tradizioni, serio ma con la battuta pronta. Lei abita nella mia città, molto sorridente, di compagnia, simpatica e a modo.
Mi hanno ringraziato delle tante dritte che ho dato loro in merito ai due reparti di ginecologia di Padova, ai pannolini new born, al trio che ho comprato, alla cameretta..insomma ci siamo trovati proprio bene.
Mentre facevo l'eco sono entrati anche loro e sono stati dentro quasi 2 ore.
La mia dottoressa nel frattempo è venuta a vedere come stava andando la mia eco con la specializzanda e si è scusata per non stare tanto con me come al solito ma che non poteva perchè aveva un problema con una morfologica. 
MI SONO VENUTI I BRIVIDI.
Ho capito che la morfologica era la loro e mi è dispiaciuto un sacco. Ho visto poi i tre dottori del reparto che si consultavano sul da farsi.
E poi ho visto il marito che fuori dall'ambulatorio telefonava ad un sacco di persone, l'ho sentito chiedere al capitano al lavoro di poter non andare al lavoro tutto il giorno..
Appena ha potuto è venuto da me e mi ha detto che la morfologica è andata male, proprio male. La bimba, avevano già deciso di chiamarla Sofia e lei mi aveva detto che sabato l'aveva sentita muoversi per la prima volta mentre si riposava sul divano, era senza cervelletto, non si era sviluppato bene.
Avevano già deciso di ricoverarla per farla abortire, per interrompere la gravidanza.

Con Maya ci hanno dato la dolorosa notizia della sua malformazione proprio durante l'eco morfologica, ma ci avevano assicurato che c'era proprio un reparto che si occupava di quello che aveva lei.
E invece per loro è stato ancora più duro. 
Mi dispiace moltissimo davvero.
Immagino i loro sorrisi di stamattina divenuti lacrime e domande senza risposta di oggi pomeriggio e per i prossimi giorni.
So cosa si prova quando ti dicono che il figlio che aspetti non è perfetto, so quanto violentata ti senti, so quanto doloroso può essere vedere lo sguardo dell'ecografista mentre fa l'eco e nota qualcosa che non va e so quanto ti senti morire dentro quando ti comunicano che c'è qualcosa che non va.

Auguro loro di riprendersi velocemente e di riprovare appena se la sentono ad avere un altro bimbo, è l'unica medicina. Forza ragazzi!!!



3 commenti:

  1. Sempre avanti cara Francesca, il traguardo è vicino, e se qualcosa oggi non va come pensavi vedrai che domani andrà meglio.
    Continua a esser calma e serena, mi raccomando.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. bellissime parole Francesca, complimenti sei forte!
    ti abbraccio simona:)

    RispondiElimina
  3. Francesca, sei proprio una bella persona! un abbraccio, Gabry

    RispondiElimina

Vediamo cosa mi scrivi..